L’Agritur Clementi è in grado di soddisfare ogni tipo di clientela. Gli avventurosi possono percorrere i numerosi sentieri che si diramano lungo il territorio locale, mentre gli ospiti desiderosi di ammirare i monumenti e di scoprire la storia regionale possono raggiungere i vari siti storici situati nella cittadina di Trento. Qui è possibile visitare il Castello del Buonconsiglio, che è sede di magnifiche mostre, il centro storico, il Duomo, il Muse e molto altro.

Per i turisti più sportivi o semplicemente amanti della natura, l’ottima ubicazione dell’Agritur Clementi consente di raggiungere facilmente sentieri che si diramano lungo la valle e mete montane come l’Altopiano della Paganella o il Monte Bondone, che in inverno sono ottime località sciistiche

Per informazioni turistiche potete visitare il portale www.pianarotaliana.it

La Guest Card Trentino è la chiave che vi aprirà le porte del Trentino! 

La Card vi permetterà di accedere a un mondo di opportunità e vantaggi durante la vostra vacanza in Trentino.

Come ottenerla?
La Card viene rilasciata gratuitamente dall’Agritur Clementi è valida per tutta la durata del vostro soggiorno fino ad un massimo di 20 giorni.

Dove usarla?

Con la Guest Card è possibile accedere in più di 40 musei, parchi, 15 castelli e molte altre attrattive. Durante la sua validità è possibile viaggiare liberamente sul territorio provinciale con i mezzi pubblici e degustare prodotti tipici nei negozi dei produttori locali con l’opportunità di usufruire di uno sconto del 10% sugli acquisti.
Con la Card riceverete una comoda brochure con l’elenco di tutti i servizi compresi. Se avete uno smartphone o un tablet potete puntare il QR code posto sul retro della Card ed ottenere comodamente l’elenco. In alternativa è possibile collegarsi al sito http://www.visittrentino.it/it/trentinoguestcard

Come usarla?
La Guest Card è semplicissima da usare: è sufficiente presentarla alle biglietterie dei servizi inclusi per ottenere un ingresso gratuito. Per quanto riguarda il trasporto pubblico, invece, basta esibirla agli autisti e controllori della rete provinciale di treni e autobus.